La Fondazione Terra d’Acqua è lieta di essere tra i sostenitori dell’iniziativa  “Cantare è vivere due volte“, Concerto organizzato dall’AITSAM (Associazione Italiana Tutela Salute Mentale) di San Donà di Piave, con l’Assessorato alle Politiche Sociali, l’ULSS 4, il Centro Servizi per il Volontariato e la Coop. Sociale Onlus “Il Ponte” e in programma domenica 26 marzo presso l’Auditorium del Centro Culturale “L. da Vinci”con inizio alle ore 16.00.

L’Associazione da decenni si occupa di contrastare lo stigma, l’isolamento e l’emarginazione delle persone con disagio psichico programmando con i servizi psichiatrici e le amministrazioni,  dei progetti che abbiano l’obiettivo di aiutare le persone affette da malattia mentale a reinserirsi nel territorio. Questo evento, in particolare, rientra nel progetto “residenzialità sostenibile e dopo di noi”, nato allo scopo di reintegrare le persone nella società attraverso soluzioni abitative e nel tempo libero.

E proprio nell’ottica di dar vita ad attività riabilitative, alcuni anni fa ha preso avvio l’esperienza del Coro Vocinvolo, grazie all’intraprendenza e passione di  operatori del Centro di Salute Mentale e composto da oltre 30 coristi di cui 20 pazienti, 5 operatori e 6 volontari, simpatizzanti, diretti dal Maestro Francesco Rossi.

Il Coro, ormai consolidatosi e diventato valido strumento nel percorso terapeutico e riabilitativo degli utenti, sarà protagonista del Concerto “Cantare è vivere due volte” insieme ad altre due formazioni, il Coro del Liceo Classico Statale “E. Montale” di San Donà di Piave e il Coro Aquarius Vocal Ensemble, quest’ultimo non nuovo a collaborazioni con l’AITSAM, dimostrandosi disponibile già in varie occasioni nel dare il proprio contributo a eventi sociali e benefici.

Ad aprire l’evento sarà il Coro del Liceo “E. Montale”, nato ormai vent’anni fa dall’iniziativa di alcuni docenti dell’Istituto e guidato dal Maestro Francesco Rossi, pianista e compositore che dirige vari ensemble vocali.

Sarà quindi la volta del Coro Vocinvolo, diretto sempre dal Maestro Francesco Rossi, nell’esecuzione di  alcuni Spiritual tradizionali , tra cui Swing Low e Glory Hallelujah ed altri brani, come ad esempio Calda brezza delle fate ed Eterni complimenti, composti dallo stesso maestro.

Chiuderà il programma il Coro Aquarius Vocal Ensemble, diretto dal Maestro Antonio Vigani, noto pianista e insegnante da anni attivo sulla scena musicale italiana, proponendo un repertorio che spazia da Tears in Heaven e Wonderful Tonight di Eric Clapton a Your song di Eton John fino ad un Medley di Michael Jackson.

Appuntamento, dunque, domenica 26 marzo alle ore 16 per un grande pomeriggio di musica, a cui la cittadinanza tutta è invitata a partecipare.

Ingresso libero.