Prosegue al Museo del Paesaggio di Torre di Mosto (Ve) l’esposizione di “Fabula/Incroci” che chiuderà i battenti  domenica 14 maggio. In coda alla fortunata mostra dedicata all’ altro “paesaggio”, il paesaggio del fantastico, ritrovando e proponendo le grandi narrazioni che rincorrendo le mitologie, favole, avventure fantastiche hanno nei secoli costruito un altro mondo accanto a quello vero, vengono proposte tre giornate di approfondimento.

Si comincia sabato 29 aprile dalle 17 alle 19 con La Giornata dell’illustrazione. Incontro con Nuages” in cui sarà presente Cristina Taverna, titolare della Galleria Nuages di Milano, da oltre trent’anni punto di riferimento per gli artisti che operano nel settore dell’illustrazione a livello internazionale.
Cristina Taverna ci racconterà la sua esperienza e gli incontri con gli artisti della sua galleria e l’avventura editoriale con i classici illustrati, i fumetti e i graphic novel realizzati con le Edizioni Nuages.

Con la Galleria Nuages e l’omonima casa editrice, il Museo del paesaggio ha iniziato da quest’anno una stabile collaborazione che si riproporrà nei prossimi anni per la scelta degli artisti da esporre e da far intervenire in vari momenti delle future edizioni di “Fabula / Incroci”.

Saranno presenti all’incontro, oltre al curatore della mostra Stefano Cecchetto e al direttore del Museo Giorgio Baldo, anche alcuni degli artisti in esposizione alla mostra Fabula/Incroci. Ricordiamo che la mostra, nella sezione illustrazione,  vi sono  le opere dei i seguenti artisti:
Lucio Schiavon, Gianni Verna, Lorenzo Mattotti, Gianluigi Toccafondo, Emanuele Luzzati, Roland Topor, Roberto Perini, Jean Michel Folon, Franco Matticchio, Leonardo Cemak, Altan, Brad Holland, Sempé, Alessandro Sanna, Hugo Pratt, Guido Crepax, Luca Caimmi, Karel Thole, Milton Glaser, Andrea Morucchio, Giovanni Soccol, Enrico Manera, Veronica Ruffato.

Il giorno successivo domenica 30 aprile il focus sarà il fumetto con La Giornata del fumetto e dell’autoproduzione. Incontri con artisti italiani e internazionali al mercatino del Mupa”, in collaborazione con Treviso Comic Book Festival.

Presso il Museo del paesaggio a partire dalle 10, 30 sino alle 19 sarà inaugurata la prima giornata del fumetto, illustrazione e autoproduzione del Mupa, che diverrà un appuntamento fisso per i prossimi anni. Nel Fumetto e nella Graphic Novel scorre un flusso ininterrotto di storie dell’immaginario che trovano elaborazioni formali e soluzioni narrative che vivificano il paesaggio dell’arte contemporanea.

Il Mupa con questa prima iniziativa intende aprire a questa forma d’arte, pensando che già dalla prossima edizione di Fabula essa possa essere rappresentata al Museo del paesaggio assieme all’illustrazione, la pittura e l’installazione.
La Giornata del Fumetto al MUPA sarà gestita da una delle realtà più vivaci in questo settore nel panorama italiano e internazionale, il Treviso Comic Book Festival, che con le sue iniziative legate all’omonimo  Festival, tra cui l’appuntamento con gli Editori e il premio ai giovani autori, è uno dei più dinamici scopritori di talenti nazionali

L’organizzazione della Giornata del Fumetto verterà intorno all’incontro con una ampia rappresentanza di autori italiani e internazionali (oltre 30) che disegneranno live di fronte agli ospiti, e venderanno tavole, oggetti e la propria autoproduzione.

L’appuntamento sarà quindi incentrato su di un Mercatino del fumetto e dell’autoproduzione di alta qualità, con la possibilità per i visitatori di parlare direttamente con gli artisti che li hanno prodotti. Accompagnerà il Mercatino del fumetto un angolo di relax in cui si potrà degustare la birra artigianale di uno dei più interessanti produttori del Veneto assieme a “cicchetti” appositamente pensati per l’occasione.Nel pomeriggio dalle 16 alle 19 nel Giardino sul retro del museo, due dj faranno ascoltare buona musica per i convenuti.

Durante la giornata il Museo sarà aperto per l’esposizione di Fabula.

 

L’ultimo appuntamento in calendario si terrà sabato 6 maggio con orario dalle 17 alle 19 con gli artisti della mostra “Fabula/Incroci“: il curatore della mostra, il direttore del Museo  e  gli artisti stessi  dialogheranno tra loro e con il pubblico sui temi inerenti il loro lavoro.